Ryann Dubois, 16enne francese reinventa la tastiera per dislessici grazie a degli adesivi colorati. Un’idea semplice ma efficace in aiuto alla dislessia.

Tante grandi invenzioni derivano spesso da uno stato di necessità. È proprio questo che è successo con Ryann e la sua tastiera KeyDys (dove “Key” sta per keyboard e “Dys” per dyslexia, dislessia).

Ryann Dubois è uno studente bretone di 16 anni che soffre di un disturbo specifico della lettura. Per via del suo disturbo era solito prendere appunti su un computer invece che su carta. Per rendere più agile il lavoro, il suo terapista gli consigliò di dividere le lettere della tastiera in gruppi evidenziando ognuno con un diverso colore tramite adesivi. Un metodo che si è dimostrato efficace ed estremamente utile per Ryann che ha così deciso di renderlo accessibile a tutti!

È il 2021 e in pieno lockdown da pandemia Ryann trasforma il suo garage in un laboratorio informatico e mette a punto la sua startup, la KeyDys chiamata RD2Tooldys, una speciale tastiera con adesivi colorati utili non solo a coloro che soffrono di dislessia ma che abbracciano anche disturbi come la disprassia (difficoltà di coordinazione motoria) e la disgrafia (difficoltà nel riprodurre segni alfabetici e numerici).

 

Sul suo sito ufficiale Ryann si presenta con queste parole “Progetto e offro strumenti per aiutare i giovani, e meno giovani, con disturbi della dislessia al fine di rendere più facile la loro vita quotidiana. Io stesso sono portatore di questi disturbi […] e deciso di creare la mia azienda il 9 luglio 2021, giorno del mio 16° compleanno, per cercare di far succedere le cose”.

A quasi un anno di distanza il progetto KeyDys di Ryann si è diffuso a macchia d’olio proponendo un’ampia scelta di layout, da quello francese, ossia la “azerty” alle varianti “qwertz” o “qwerty” così come i modelli per Mac o Windows o per tastiere per tablet Android o iPad. I gruppi di colori adesivi per i tasti sono pensati per semplificare l’identificazione delle lettere, si dividono in sequenze verticali e in gruppi di tre lettere o simboli con gradazioni di colore: dal rosso si passa all’arancio e poi al giallo, poi verde, azzurro e si torna al giallo, arancione e rosso.

In Italia si stima siano circa 2 milioni le persone con problemi di dislessia e/o disortografia (uno per classe, secondo AID Italia), disturbi che creano difficoltà nella lettura, nella scrittura e più in generale nella codifica dei testi. fortunatamente la tastiera inventata da Ryann è ordinabile anche per il nostro paese!

 

 

 

TG Facebook Comments