Oggi sappiamo, grazie agli innumerevoli studi e ai molteplici approcci che vedono il coinvolgimento degli animali a livello educativo oltre che terapeutico, che i bambini, soprattutto nei primi anni di vita, inseriscono il pet di casa tra le “persone” più importanti della propria vita considerandolo un vero e proprio membro della famiglia. 

Gli animali popolano i sogni e l’immaginario dei bambini, fanno spesso da ponte tra loro e gli adulti, diventando il tramite per esprimere conflitti di difficile verbalizzazione.

Grazie all’incontro con l’animale, il bambino riesce a fare esperienza dei concetti di unità, interconnessione e interdipendenza dei fenomeni della vita, presenti nella concezione moderna di spazio-tempo.

La percezione del tempo… nel tempo

Se nella fisica del XIX secolo il tempo e lo spazio erano considerati come due grandezze assolute e indipendenti tra loro, oggi, grazie alle leggi della relatività, sappiamo di poterle considerare come un’unica grandezza. Spazio e tempo cessano di essere percepiti come due variabili distinte, perché diventa evidente che spazio e tempo sono da considerarsi come unità e come fattori dove uno influenza l’altro e viceversa.

Quanto avviene nel macrocosmo avviene analogamente nel microcosmo umano attraverso la percezione dell’unità mente-corpo di cui i bambini naturalmente fanno esperienza. Nella nostra lunga esperienza nell’ambito della pet therapy abbiamo osservato quanto gli animali aiutano i bambini a diventare consapevoli di tale unità, che magicamente si riproduce nel grande come nel piccolo.

Come e perché il rapporto con gli animali ci può insegnare il significato del tempo

Ma andiamo con ordine e partiamo col dire che l’osservazione della vita animale può aiutare i bambini a prendere coscienza del tempo “metrico” delle 24 ore, premessa indispensabile per orientare la propria organizzazione temporale e le diverse attività quotidiane, che sono date dall’integrazione dello scorrere delle 24 ore, a loro volta suddivise in periodi di 3 o 4 ore.

Sempre grazie all’osservazione degli amici animali i bambini possono familiarizzare con il tempo biologico, come il ritmo del sonno, il ritmo della temperatura e i ritmi della specie.

 

Gli animali consentono anche di osservare lo sviluppo degli individui, in relazione al susseguirsi delle generazioni, non solo in termini biologici, ma anche rispetto al tessuto della vita sociale dove ciascuno ha il proprio posto e dove il bambino ha il suo: in questo modo egli può allargare la sua visuale rispetto a ciò che viene vissuto all’interno della propria famiglia, venendo anche a contatto con il tema delicato della morte, spesso evitato dalle figure educative.

E ancora, si può arrivare a concepire e trattare il tempo geologico, la scala temporale del pianeta, avviandosi alla scoperta dei fossili o di quegli esseri mitologici tanto amati dai più piccoli come i dinosauri.

La pedagogia concreta del “Qui e Ora”

Quello però che a noi qui interessa è il “tempo del momento”, “il tempo personale”, anche definito “il qui e ora”: tale esperienza ha una particolare valenza, perché rende consapevole il bambino del benessere dato dall’unità mente-corpo che riproduce e rispecchia il più ampio concetto di unità spazio-tempo.

L’unico tempo che realmente possiamo percepire è quello personale, perché il tempo non scorre per tutti allo stesso modo ed è correlato allo spazio. Se il tempo varia, lo spazio si modifica e viceversa. Gli animali nel farci percepire tutto ciò sono maestri.

E così, tramite una pedagogia cosiddetta concreta, basata sull’osservazione e il contatto con gli animali, il bambino può acquisire conoscenze e abilità osservative rispetto al micro cosmo e al macro cosmo anche in termini di sequenze complesse. Impariamo quindi a essere cittadini del mondo fisico e relativo anche grazie ai nostri amici animali.

 

Daniela Grenzi
Psicologa, psicoterapeuta, istruttrice di mindfullness.
Coordinatrice dell’equipe di Pet Therapy Relazionale Integrata
del Centro Armonico Terapeutico. 

 

Impara il tempo con gli Animali, contatta

CAT – Centro Armonico Terapeutico

 

Il CAT è un luogo di cura e di benessere dove psicologi, psicoterapeuti, domo terapeuti, counselor, professionisti della salute, arte terapeuti, musico terapeuti, operatori di pet therapy praticano le loro ‘arti’ integrando metodologie di cura diverse e confrontandosi nel lavoro d’equipe.

 

Impara il tempo con strumenti e giocattoli

Orso Azzurro Store:

 

 

TG Facebook Comments