TORNA AL CALENDARIO DELL’AVVENTO COMPLETO

Santa Lucia: la notte più lunga e magica che ci sia!

Prima dell’arrivo di Babbo Natale in molti luoghi d’Italia arriva Santa Lucia! Nella notte tra il 12 e 13 dicembre Santa Lucia arriva con il suo asinello a portare doni e felicità ai bambini.

Oggi abbiamo scelto per voi due bellissimi regali per godersi tutta la magia di Santa Lucia in famiglia!

La vera storia di Santa Lucia

Edito da Giunti “La Vera Storia di Santa Lucia” è il libro che racconta la vera storia di questa ragazza buona e coraggiosa che divenne santa. Tante curiosità e leggende per preparare i bambini ad accoglierla: come scrivere la letterina? Quali doni chiedere? Una pagina tratteggiata lascia spazio alla creatività del bambino che potrà scrivere la sua lettera, tagliarla e mandarla a Santa Lucia. Alla fine, tante filastrocche da recitare e una ricetta golosa della tradizione svedese da preparare in famiglia. Età di lettura: da 3 anni.

Leggi l’estratto.

Acquista il libro.

In più abbiamo preparato per voi una scheda da stampare con un simpatico disegno tutto da colorare: una tavola imbandita dedicata a Santa Lucia! Scarica qui La Tavola da Colorare per Santa Lucia e colorala come più ti piace!

Santa Lucia tra storia e leggenda

La leggenda narra che la giovane Lucia abbia fatto innamorare di sé un ragazzo, e che questo abbagliato dalla bellezza dei suoi occhi, glieli abbia chiesti in regalo. Lucia acconsente al regalo, ma gli occhi miracolosamente le ricrescono e ancora più belli di prima. Il ragazzo chiede in regalo anche questi, ma la giovane rifiuta, così viene da lui uccisa con un coltello nel cuore.

La narrazione cristiana racconta Lucia come una giovane cristiana aristocratica del III secolo. Lucia viveva a Siracusa, in Sicilia, era orfana di padre dall’età di cinque anni ed era promessa in sposa ad un giovane pagano. La madre di Lucia era però gravemente malata e aveva speso ingenti somme di denaro per curarsi, ma nulla sembrava aiutarla. Allora Lucia e la madre si recarono in pellegrinaggio al sepolcro di Sant’Agata, patrona di Catania, per pregarla per una guarigione.

Sant’Agata apparve in sogno a Lucia e le disse: “Lucia sorella mia, vergine consacrata a Dio, perché chiedi a me ciò che tu stessa puoi concedere? Infatti la tua fede ha giovato a tua madre ed ecco che è divenuta sana. E come per me è beneficata la città di Catania, così per te sarà onorata la città di Siracusa”.

La madre di Lucia guarì e la giovane, per ringraziare Sant’Agata, disse che avrebbe consacrato la sua vita ad aiutare i più poveri e bisognosi. Lucia donò tutti i suoi averi e le sue ricchezze ai più poveri di Siracusa. Il suo comportamento non venne compreso dal suo promesso sposo che decise di denunciarla alle autorità romane perché cristiana. Il periodo storico nel quale viveva la giovane Lucia era quello di Diocleziano, imperatore romano che perseguitava i cristiani perché si adeguassero alle pratiche religiose romane.

Lucia venne sottoposta a processo dando prova della sua irremovibile fede cristiana, irremovibile anche sotto tortura. Lucia afferma che la sua forza viene non dal corpo, ma dallo spirito. Al termine del processo, l’esile corpo della ragazzina assume una forza miracolosa tanto che né uomini, né buoi, né il fuoco, né la pece bollente riescono a smuoverla. Viene così condannata a morte. Prima di morire riesce a ricevere l’Eucaristia e predice a Diocleziano la sua prossima morte e la cessazione delle persecuzioni. Entrambi i fatti si verificano nel giro di pochi anni.

Lucia sale così in cielo e con il suo spirito genuino conquista presto tutti i santi, compreso lo scontroso (si narra) San Pietro. È proprio San Pietro ad accorgersi dell’infelicità di Lucia che confida al santa quanto le manca la sua Sicilia e i suoi poveri. San Pietro si commosse così tanto che chiese a Dio di fare un’eccezione e permettere a Lucia di tornare a visitare il mondo per portare un po’ di felicità e gioia sulla terra. E questo accade ancora oggi, il 13 dicembre di ogni anno, giorno in cui Lucia fu fatta Santa.

È tradizione per i bambini lasciare dei doni a Santa Lucia, un piccolo ristoro che l’aiuti nel corso della lunga notte: una bella tazza di latte caldo, qualche biscotto e anche qualche carota per il suo asinello, fedele accompagnatore.

Scarica Tavola da Colorare per Santa Lucia e colorala come più ti piace!